IL CODIM HA UN SUO  GRUPPO SU FACEBOOK...

SIETE TUTTI INVITATI AD ENTRARCI !

https://www.facebook.com/#!/groups/197567920327648/?notif_t=group_r2j

 

CODIM – COMITATO DOCENTI INDIRIZZO MUSICALE

DOBBIAMO ANCORA RICORDARLO A TROPPI DIRIGENTI (MA ANCHE AD ALCUNI COLLEGHI): 

L'INDIRIZZO MUSICALE NON È ASSOLUTAMENTE UN'ATTIVITÀ

“LABORATORIALE”, LUDICO - RICREATIVA !

               Cari amici e colleghi del CODIM, nel continuare a perseguire il nostro lungo impegno rivolto alla tutela della Cultura Musicale, della dignità dei Musicisti che sono chiamati ad esserne espressione e, soprattutto, della dignità dei “nostri” ragazzi, … dopo 20 anni dalla sua istituzione è purtroppo ancora importante ricordare a troppi dirigenti (ma anche ad alcuni colleghi) che l'INDIRIZZO MUSICALE

NON È ASSOLUTAMENTE UN'ATTIVITÀ LABORATORIALE,

CON FINALITÀ LUDICO - RICREATIVE !

 

           Questo perchè l'IM è stato istituito proprio per costituire il primo fondamentale segmento della Riforma degli Studi Musicali disegnata e disposta dalle Leggi 508/99 e 124/99 (che hanno tolto la Formazione di Base dai Conservatori, inserendola nella scuola Secondaria); unitamente al suo fondamentale contributo alla formazione globale del preadolescente in età evolutiva, il Corso ad Indirizzo Musicale è chiamato dunque anche a garantire una seria Formazione musicale di base,  che consenta l'eventuale prosecuzione degli Studi musicali in un Liceo Musicale.

    Come chiaramente affermato dalla principale normativa di riferimento (sostanzialmente la L. 508/99, la L. 104/99 e il DM 201/99) è infatti indispensabile che ogni Docente dell’IM svolga principalmente un lavoro specifico su OGNI ALUNNO,  tramite LEZIONI SINGOLE (e/o per PICCOLI gruppi); le attività di Musica d'Insieme perciò non dovranno e potranno occupare più del 20% dell’Orario curricolare (come già disposto dal DM 13/2/96 - nel merito ancora assolutamente in vigore-).

 

            Purtroppo alcuni Dirigenti troppo spesso tendono arbitrariamente a trasformare e svilire tale delicato e complesso “particolare” Insegnamento in un’attività ricreativa e superficiale, priva di qualsiasi reale valore; da utilizzare esclusivamente come sponsor per la scuola nei Saggi di Natale e di fine anno; a tal fine sarà  bene sottolineae come in nessuna norma riguardante l’IM sia presente il termine "Orchestra"; ... e come dunque il lavoro con grandi gruppi di ragazzi (Orchestra di tutti i ragazzi di 1^, 2^ e 3^ , solitamente  unite a formare ingestibili e caotiche “bande”) sia sempre assolutamente facoltativo (NON obbligatorio); anzi la normativa di riferimento (e con ancora maggiore precisione ed attenzione quella più recente) dispone inequivocabilmente per la valorizzazione di una attenta e seria attività di Musica d’Insieme, svolta per piccoli gruppi - Musica da Camera-.

            Ricordo ancora che, in attesa del nuovo DM, è ancora pienamente in vigore il DM 201/99 (l'unica fondamentale norma attuativa di riferimento per l'Indirizzo Musicale); norma che rappresenta ancora la fonte normativa più importante (che supera ogni eventuale interpretazione arbitraria delle poche successive Circolari Ministeriali relative all'IM); tale DM è certamente l'unica definitiva "arma" di difesa contro gli arbitri compiuti da Dirigenti ignoranti o in malafede, di cui ancora troppi colleghi sono vittime. 

            Un’“arma” preziosa per convincere anche i Dirigenti più arroganti ad informarsi, portandoli a svolgere correttamente il loro lavoro a sostegno e supporto dell’IM, non “contro”.  

         BUONA MUSICA 

               Roma Settembre 2019

                                                                                                            Pietro Blumetti - Presidente CODIM
                                                                                                             (
www.codim.jimdo.com) 

CODIM - PROGETTO LICEI MUSICALI  2016